Accademia d’Arte Drammatica | Piano didattico formativo

ACCADEMIA D’ARTE DRAMMATICA DELL’AQUILA

Presentazione anno accademico 2015/2016

L’Accademia si confronta costantemente con il mondo del teatro e della cultura attraverso l’attività di spettacolo e attraverso attività di studio, di ricerca, di formazione e di promozione culturale in Italia e all’estero.
Una ricca e costante politica internazionale e di “messa in rete” permette un vivace e
prolifico scambio di esperienze, progetti, docenti e allievi. Nel primo triennio di attività
l’Accademia vanta un curriculum eccellente per la presenza di docenti, operatori, partner e di interlocutori del settore: Mario Fratti (aquilano di nascita e passato agli onori della cronaca per il musical Nine, debutto a Broadway e vincitore di 5 Tony Awards) è il presidente onorario. Inoltre, solo per citare alcuni artisti che hanno condiviso l’esperienza della giovane Accademia, bastino i nomi di Maurizio Scaparro, Pino Micol, Nicolaj Karpov, Chaty Marchand e Gabriele Lavia. Ad essi si unisce il lavoro di formatori e artisti di chiara fama: Livio Galassi (già docente all’Accademia del teatro Bellini di Napoli), Gabriele Ciaccia (già docente dell’Accademia Silvio D’Amico di Roma), Renato Sarti (direttore del Teatro della Cooperativa di Milano), Riccardo Reim (autore, attore e regista) Corrado Accordino (direttore del Teatro dei Filodrammatici di Milano) Massimiliano Cutrera (già docente alle scuole Link Accademy ed Eutheca di Roma), Francesca La Cava
(insegnante di danza, direttore del Gruppo E-motion), Anouska Brodacz (educazione del corpo), Leonardo Galeazzi (canto ed educazione vocale), Luca Cococcetta (cinema e multimediale), Eduardo Ricciardelli (educazione del corpo e movImento scenico), Barbara Vallese (Trucco).
L’Accademia d’arte drammatica dell’Aquila, definita per statuto, “Accademia del
contemporaneo”, concentra la formazione verso una nuova ricerca, un taglio innovativo e
sperimentale alla didattica, che la rende nuovo e giovane punto di riferimento degli studi sul teatro in Italia e stimolo propulsivo (in termini di caduta territoriale) per la città in cui opera, ancora sottoposta alle conseguenze della fase post-terremoto.
Ecco dunque il senso di una scuola di teatro che nella formazione e già innovazione,
l’impegno per lo studio delle discipline fondamentali in un processo di rinnovamento tecnico, in una visione contemporanea e futura del teatro, nelle competenze diversificate e di un attore che definiremo “culturale”.

OFFERTA FORMATIVA
FONDAMENTALI TECNICI – I e II Anno
VOCE E CANTO
DIZIONE
RECITAZIONE
STORIA DEL TEATRO
LETTURA POETICA
EDUCAZIONE DEL CORPO
ARTI MARZIALI
DANZA
SEGNI, LINGUAGGI E FORME DELLA SCENA
TRUCCO E COSTUME
ORGANIZZAZIONE

MISE EN SPACE solo II e III anno accademico
TECNICA D’INTERPRETAZIONE
APPLICAZIONE VOCALE
CANTO
MONTAGGIO DEL PERSONAGGIO
STUDIO DEL PERSONAGGIO
REGIA
COMPOSIZIONE SCENICA
SCENOGRAFIA – COSTUMISTICA
COREOGRAFIA
ACROBATICA E SCHERMA
DRAMMATURGIA
COMMEDIA DELL’ARTE

LE SEDI
In controtendenza con gli altri Enti che operano a L’Aquila, che sono orfani di sede a causa del sisma del 2009, L’Accademia usufruisce per le proprie attività formative di due strutture:
Teatro Zeta – Piccolo teatro studio: via Francesco Savini, in zona centrale, sala da piccolo
palcoscenico di 120 mq.
Parco delle Arti – Gran Teatro Zeta, Nuovo centro polivalente per l’arte e la cultura (edificato nel 2011 con il contributo di ARCUS Spa): via Rodolfo Volpe (strada prov. per Cavalletto) – Località Monticchio – Edificio di 550 mq circa (Agibilità definitiva come sala di pubblico spettacolo -Teatro di 200 posti a sedere).